RedFish LongTerm Capital: accordo per rafforzare l’impegno verso la sostenibilità

- di: Barbara Bizzarri
 

RedFish LongTerm Capital, holding di partecipazioni industriali specializzata in investimenti in piccole e medie imprese ad elevato potenziale, stabilisce  un accordo quadro con CRESO, Crescita Sostenibile, società attiva nell’ambito della consulenza strategica per la sostenibilità, con lo scopo di consolidare il proprio impegno in materia ESG.

RedFish LongTerm Capital: accordo per rafforzare l’impegno verso la sostenibilità

Andrea Rossotti, Amministratore Delegato di RFLTC, commenta: “Questo accordo rappresenta un passo fondamentale nel percorso per rendere la nostra realtà e quella di tutte le partecipate sempre più orientate verso un approccio ecosostenibile. Crediamo fermamente che l’integrazione dei principi ESG nella filosofia di un’azienda, tanto più in una holding come la nostra che ha a che fare con più realtà industriali differenti, sia un elemento chiave per creare valore a lungo termine per le nostre partecipate e la nostra stessa Società. Un orientamento alla sostenibilità credibile, realistico e compatibile con gli impegni delle società. In questo percorso è stata selezionata la società CRESO, che presenta al proprio interno diverse competenze sulle tematiche ESG e non solo, e ci saprà consigliare adeguatamente al fine di raggiungere i nostri obiettivi”.

La collaborazione con CRESO si concentrerà sullo sviluppo e sull'implementazione di strategie sostenibili complete. Gianluigi Testa, founder di CRESO, è membro del Comitato Interno ESG di RFLTC, insieme alla Legal Director Joanna Gualano e all’Amministratore Delegato di RFLTC, ed avrà un ruolo chiave nella supervisione e nel coordinamento delle iniziative legate a questo accordo, secondo le linee guida condivise all’interno del Comitato Interno ESG.

La Società pubblicherà inoltre la prima Relazione di Sostenibilità entro Giugno 2024, con focus sull’impatto della propria attività rispetto ai Sustainable Development Goals dell’Agenda 2030 dell’ONU, ovvero la sicurezza e la salute pubblica e dei propri collaboratori, l'ambiente, il rispetto dei diritti umani, l’uguaglianza di genere, la lotta alla corruzione e gli elementi che caratterizzano il Green Deal Europeo.

La stesura della relazione non è un obbligo, ma RFLTC punta così a dar prova della propria responsabilità sociale e del notevole impegno per la sostenibilità degno dell’era dell’Industria 5.0. 

Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2024
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli