SECO annuncia la volontà di quotarsi sul Mercato Telematico Azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana

- di: Daniele Minuti
 
SECO, azienda nata ad Arezzo e attiva nel mercato dell’alta tecnologia, ha annunciato ufficialmente con un comunicato sul proprio sito la volontà di procedere alla quotazione delle proprie azioni ordinarie sul Mercato Telematico Azionario gestito da Borsa Italiana.

La decisione, a cui si aggiungerebbe anche la quotazione sul segmento STAR nel caso i presupposti ricorressero, è stata descritta nei dettagli con la nota ufficiale: "È previsto che il flottante richiesto ai fini della Quotazione sia realizzato attraverso un collocamento istituzionale di azioni ordinarie riservato ad investitori qualificati in Italia e nello Spazio Economico Europeo e investitori istituzionali esteri al di fuori degli Stati Uniti d’America, ai sensi della Regulations dello United States Securities Act del 1933, come successivamente modificato e, negli Stati Uniti d’America, limitatamente ai Qualified Institutional Buyers ai sensi della Rule 144A del Securities Act, con esclusione di quei Paesi nei quali l’Offerta non sia consentita in assenza di autorizzazione da parte delle competenti autorità, in conformità con le leggi vigenti, o di esenzioni di legge o regolamentari applicabili".

Il comunicato chiarisce che l'offerta abbia ad oggetto massime 37.773.000 azioni di cui: "Massime 27.000.000 azioni di nuova emissione rivenienti da un aumento di capitale con esclusione del diritto di opzione; massime 10.773.000 azioni ordinarie esistenti, poste in vendita da parte dei seguenti azionisti della Società: (a) i co-fondatori Daniele Conti e Luciano Secciani e le loro famiglie, attraverso le rispettive società veicolo; (b) Lomarini & Lomarini Consultant S.a.s. di Lomarini Luciano & C. e SPEM S.r.l.; (c) Fondo Italiano d'Investimento SGR S.p.A., gestore del fondo "FITEC".

La struttura finale dell'offerta sarà determinata in tempi prossimi al suo avvio e si prevede che ad esito di essa, in caso di integrale esercizio dell'opzione greenshoe, il flottante massimo si aggirerà attorno al 40%/45% del capitale sociale dell'azienda guidata dal Ceo Massimo Mauri (nella foto).

"I proventi derivanti dall’Aumento di Capitale" - termina la nota - "saranno utilizzati per supportare l’attuazione del proprio piano strategico triennale tramite consolidamento e crescita sui mercati internazionali. Tale strategia include la realizzazione di mirate operazioni di acquisizione –anche rilevanti -volte a entrare in nuovi mercati geografici, aumentare la base clienti e dotare SECO, e il gruppo ad essa facente capo, di nuove competenze".
In ultimo viene specificato che Goldman Sachs International e Mediobanca –Banca di CreditoFinanziario agiranno in qualità di joint global coordinatore joint bookrunner.
Il Magazine
Italia Informa - N°2 Marzo-Aprile 2021
Iscriviti alla Newsletter
 
Le ultime Notizie