Stellantis: ricavi netti a +7% nel terzo trimestre 2023

- di: Redazione
 

Stellantis conferma il trend positivo anche nel terzo trimestre del 2023, periodo in cui ha registrato una crescita di 7 punti percentuali dei ricavi netti su base annua, trainata dall'importante andamento delle consegne. Il "terzo motore" dell'azienda ha visto un aumento dei ricavi del 25% rispetto allo stesso trimestre del 2022, con le vendite globali di BEV salite del 37% su base annua (spinte dai modelli Jeep Avenger, Citroën Ami, Peugeot E-208, nuova Fiat 500e e Citroën ë-Berlingo).

Stellantis: ricavi netti a +7% nel terzo trimestre 2023

Le principali attività compiute per realizzare il piano strategico Dare Forward 2030 includono:

Etica: In un settore tuttora caratterizzato da instabilità e trasformazioni senza precedenti, Stellantis e la sua rete di concessionarie in Europa hanno rafforzato la loro partnership per migliorare l’esperienza dei clienti e ottimizzare l’esperienza cliente nel suo insieme. Con la firma di oltre 8.000 contratti di vendita e 25.000 contratti post-vendita in dieci paesi europei strategici, è evidente che Stellantis e i suoi partner commerciali condividono i medesimi obiettivi in termini di semplificazione, approccio multi-brand, centralità del cliente e garanzia di qualità. Austria, Belgio, Lussemburgo e Olanda hanno già adottato il nuovo modello di contratto, mentre gli altri paesi europei inizieranno ad applicarlo a partire dal 2024.

Tecnologia: Peugeot ha annunciato la prima applicazione di STLA Medium - una delle quattro piattaforme BEV-by-design globali di Stellantis - con la nuova E-3008, che offre caratteristiche ai vertici della categoria per autonomia (fino a 700 km), tempo di ricarica, prestazioni, efficienza e piacere di guida. Fiat è tornata al segmento B aprendo la strada alla mobilità urbana sostenibile con la nuova 600e, che vanta caratteristiche di sicurezza all’avanguardia e un’autonomia elettrica di oltre 400 km (ciclo combinato WLTP) e di oltre 600 km (ciclo urbano WLTP) in città. Fiat ha inoltre annunciato la nuova offerta di micromobilità Topolino, con autonomia di 75 km e velocità massima in sicurezza di 45 km/h. In aggiunta, l’Azienda ha confermato l’avvio della produzione di veicoli commerciali leggeri full-electric a Ellesmere Port, il primo stabilimento del Regno Unito in cui ha luogo la produzione in serie di soli BEV, nonché il primo stabilimento Stellantis a livello globale dedicato ai veicoli elettrici.

Prossimamente sarà introdotta sul mercato la Citroën ë-C3 full-electric. Prima vettura elettrica di costo contenuto offerta in Europa, la ë-C3 vanta caratteristiche di comfort ai vertici della categoria e assicura un’esperienza elettrica semplificata grazie a una batteria da 44 kWh, che offre un’autonomia fino a 320 km (199 miglia) nel ciclo WLTP. Il tutto a prezzi netti e accessibili in molti mercati europei, a partire da 23.300 euro.

Stellantis ha inaugurato il suo primo Battery Technology Center nel complesso industriale di Mirafiori, a Torino. Questo centro innovativo accresce la capacità dell’Azienda di progettare, sviluppare e testare i pacchi batteria, i moduli, le celle ad alta tensione e i software che andranno ad alimentare i futuri veicoli dei brand Stellantis.

L’Azienda ha ulteriormente rafforzato il suo ecosistema globale per l’elettrificazione e il supporto alle sue ambizioni di carbon neutrality: (i) conclusi i test con Aramco sulla compatibilità di 24 famiglie di motori con l’utilizzo di eFuel “drop-in” avanzati, potenzialmente in grado di ridurre le emissioni di COdi 28 milioni di veicoli Stellantis attualmente in circolazione; (ii) presentato insieme a Saft il sistema integrato di batterie intelligenti, che il team incaricato del progetto intende rendere disponibile in commercio sui veicoli Stellantis entro la fine del decennio; (iii) annunciato un piano per realizzare una sesta gigafactory a livello mondiale a sostegno dell’ambizioso piano di elettrificazione dell’Azienda, volto ad assicurarle circa 400 GWh di capacità di batterie; sarà il secondo impianto a essere realizzato negli Stati Uniti in collaborazione con Samsung SDI; (iv) effettuato un investimento nel progetto Hell’s Kitchen di Controlled Thermal Resources Holdings Inc. per produrre fino a 300.000 tonnellate di carbonato di litio equivalente all’anno; (v) completato l’acquisto del 33,3% di Symbio, leader nel settore della mobilità a idrogeno a zero emissioni, per rafforzare ulteriormente la posizione di vertice di Stellantis nel segmento dei veicoli alimentati a idrogeno.     

Valore: Per accelerare la transizione ai veicoli elettrici in Nord America, Stellantis e sei grandi case automobilistiche mondiali creeranno una rete di ricarica senza precedenti, con l’installazione di almeno 30.000 punti di ricarica ad alta potenza.

Stellantis sta inoltre attuando una strategia diversificata per gestire e garantire la fornitura a lungo termine di microchip, componenti essenziali nel settore automotive, al fine di raggiungere gli obiettivi definiti nel piano strategico Dare Forward 2030. La strategia di Stellantis combina accordi con i produttori di chip per i semiconduttori strategici, l’acquisto di componenti mission critical e la piena visibilità delle future esigenze di chip.

Nel terzo trimestre del 2023 l’Azienda ha riacquistato azioni proprie per 0,5 miliardi di euro. Nei nove mesi conclusi al 30 settembre 2023 sono state riacquistate azioni proprie per 1,2 miliardi di euro. L’Azienda prevede di completare l’annunciato programma di riacquisto di azioni da 1,5 miliardi di euro nel corso del quarto trimestre del 2023.  

Nel mese di ottobre 2023, l’Azienda ha annunciato l’intenzione di acquisire all’incirca il 20% di Leapmotor per circa 1,5 miliardi di euro e di costituire Leapmotor International, una joint venture guidata da Stellantis al 51:49 con i diritti esclusivi per l’esportazione e la vendita, nonché la fabbricazione, dei prodotti Leapmotor al di fuori della Cina.

 Natalie Knight, CFO di Stellantis, ha commentato: “Nella prima metà di quest’anno, Stellantis è emersa come leader nel settore per AOI, margine AOI e flusso di cassa industriale netto rispetto ai concorrenti equiparabili. Oggi, la nostra priorità è mantenere questo slancio raggiungendo valori di redditività e flussi di cassa ai vertici del settore, affrontando le sfide cruciali dell’industria a breve termine e proseguendo con l’elettrificazione e la trasformazione tecnologica. Questa crescita sta dando impulso all’attuazione della nostra strategia Dare Forward 2030”.
Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2023
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli