Tim: Merlyn risponde a societa', detiene 0,006% del capitale

- di: RCor
 
La partecipazione detenuta dal fondo Merlyn di Andrea Barnaba, che ha avanzato una proposta per Tim che prevede di tenere la rete vendendo invece la parte consumer e Tim Brasil, ha in pancia una quota dello 0,006% della societa' di tlc guidata da Pietro Labriola. E' quanto emerge da una missiva che il fondo ha inviato a Tim. 'La partecipazione in azioni ordinarie di Tim, di cui alla nostra comunicazione del 27 ottobre scorso comprende, unitamente ad altri pacchetti azionari detenuti in proprio o per delega da Merlyn Partners SCSp, 200.000 azioni ordinarie di Tim di proprieta' di Merlyn Advisors Ltd', si legge. La quota 'comprende altresi' le 703.280 azioni ordinarie di Tim di proprieta' di Stefano Siragusa, a lui assegnate dalla stessa Tim e detenute sul conto titoli aperto a nome di Siragusa presso la stessa Tim'. Il fondo insiste 'in qualita' di azionisti, affinche' quanto sottoposto il 27 ottobre scorso all'esame del prossimo Consiglio di amministrazione venga da questo attentamente considerato e discusso e che le relative misure vengano sollecitamente poste in essere, nell'interesse della societa' e di tutti i suoi stakeholders'. L'auspicio del fondo e' che le richieste fornite possano favorire 'il dialogo fra le parti in vista delle attivita' e delle misure che nel comune interesse chiediamo di porre in essere al vostro consiglio di amministrazione'.

Merlyn ha ribadito a Tim di avere piu' dossier titoli, per una quota del capitale inferiore al 3%. Parimenti e' stata data disclosure di un solo dossier titoli per dimostrare correttamente il suo essere azionista. E' quanto comunica il fondo in una nota, che precisa come lo stesso ha fatto Rn Capital che ha dichiarato un dossier titoli di Stefano Siragusa. Il riferimento e' alla dichiarazione fatta da Merlyn sulla quota detenuta in Tim. Il fondo dichiara che la somma di tutti i suoi dossier portano a una quota inferiore al 3%. Non e' compito della societa' verificare le quote, ma ascoltare gli azionisti. 'Quello che stupisce', prosegue la nota, 'e' che la societa' si rifiuti di ascoltare le idee degli azionisti grandi o piccoli nonostante questo sia previsto dal codice di engagement della societa' pubblicato sul sito. Con sconcerto assistiamo alla mancanza di rispetto del mercato e della governance e ribadiamo la nostra intenzione da azionisti di presentare al mercato la nostra visione di Tim per il bene di tutti gli azionisti'.
Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2023
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli