Trasporti: gli americani tremano, per fine anno minacciati scioperi nel settore aereo

- di: Claudia Loizzi
 
Oscure prospettive si addensano sull'immediato futuro degli americani che, come da tradizione, si sposteranno in massa in occasione delle festività di fine anno, scegliendo in molti l'aereo.
E' di poche ore fa la notizia che gli assistenti di volo dell'American Airlines - seguendo la prassi - hanno chiesto alle autorità federali il diritto di scioperare, possibilmente prima della fine della corsa ai viaggi di Natale e Capodanno. Anche se, secondo la compagnia, "non c'è alcuna possibilità" di uno sciopero durante le vacanze, anche se è abbastanza conseguenziale che un blocco dei voli, seppure limitato nel tempo, qualche conseguenza l'avrà.

Trasporti: gli americani tremano, per fine anno minacciati scioperi nel settore aereo

I leader del sindacato degli assistenti di volo affermano di essere frustrati dalla mancanza di progressi nei negoziati su un nuovo contratto, che i lavoratori aspettano, per quando riguarda i miglioramenti salariali, dal 2019.
Ieri l’Associazione degli assistenti di volo professionisti ha presentato una petizione al National Mediation Board per dichiarare i negoziati in fase di stallo e dare al sindacato il permesso di scioperare dopo un ''periodo di riflessione'' di 30 giorni.

Nel frattempo, questa settimana i piloti della Southwest hanno aperto un nuovo fronte sindacale, chiedendo, attraverso la loro rappresentanza di categoria (la Southwest Airlines Pilots Association), il diritto di sciopero se la compagnia non ratificherà un nuovo contratto nei prossimi giorni. Ma che gli scioperi saranno autorizzati resta difficile, visto che la legge federale rende molto difficile per i lavoratori delle compagnie aeree abbandonare il lavoro o per i vettori bloccare i lavoratori.
Scioperi e serrate sono legali solo se i mediatori federali compiono il raro passo di dichiarare che i negoziati sono in un vicolo cieco. Restando poi la possibilità che il Presidente o il Congresso possano bloccare uno sciopero che si ritiene possa danneggiare l’economia.

L'ultimo sciopero di un sindacato di compagnie aeree statunitensi ha avuto luogo nel 2010, coinvolgendo i piloti della Spirit Airlines.
American Airlines ha contestato l'affermazione del sindacato degli assistenti di volo secondo cui i negoziati sono in una fase di stallo. In un comunicato, la compagnia aerea ha affermato che da mesi offre al sindacato una "proposta economica leader del settore" e che continuano i progressi su altri punti contrattuali. La compagnia ha anche aggiunto che non esiste ''alcuna possibilità'' di uno sciopero durante il Ringraziamento o le vacanze di dicembre.
Il sindacato degli assistenti di volo chiede ad American un aumento immediato del 35% e poi un aumento annuo del 6% con un accordo di 3 anni. American offre l'11% in anticipo, con aumenti annuali del 2%.
Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2023
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli