Gruppo FS, Frecciarosa: la prevenzione viaggia in treno

- di: Barbara Bizzarri
 
A ottobre torna ‘Frecciarosa’, il progetto di prevenzione del tumore al seno promosso dalla Fondazione IncontraDonna con il Gruppo FS Italiane e il patrocinio del Ministero della Salute, che prevede per tutto il mese di ottobre visite, consulenze ed ecografie gratuite a bordo dei treni ad Alta velocità, Intercity e Regionali e nei FrecciaLounge di Roma Termini e Milano Centrale che potranno essere prenotate direttamente tramite la piattaforma dedicata frecciarosa.it, oppure a bordo treno inviando un WhatsApp al numero che sarà comunicato tramite annuncio, o rivolgendosi ai volontari di Fondazione IncontraDonna presenti sul mezzo stesso, che contestualmente distribuiranno anche il Vademecum della Salute. I consulti individuali con medici specializzati nei FrecciaLounge saranno disponibili a Roma Termini il 4, 7, 10, 12 18, 19 e 24 ottobre, e a Milano Centrale il 3, 5, 11, 14, 17, 21 e 25. 

L’iniziativa è stata presentata in una conferenza stampa all’Auditorium “Villa Patrizi” nella sede centrale di Ferrovie dello Stato Italiane a Roma. Il progetto, giunto alla dodicesima edizione, vede anche la collaborazione di Aiom, Associazione Italiana di Oncologia Medica, Farmindustria e ha il patrocinio di Agenas e Sport e Salute.

IL GRUPPO FS A SOSTEGNO DI FRECCIAROSA

“Il claim scelto è ‘Riaccendiamo la prevenzione’ e lo faremo con un programma più capillare su tutto il territorio italiano rispetto all’ultima edizione – afferma Massimo Bruno, Chief Corporate Affairs Officer Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane - Abbiamo voluto rinnovare il nostro sostegno al progetto ‘Frecciarosa’ che, anno dopo anno, ha permesso a migliaia di persone di ricevere informazioni e visite mediche sui corretti stili di vita, migliorando la cultura della prevenzione, perché la tutela della salute e la salvaguardia del benessere fanno parte della nostra cultura d’impresa e sono principi fondanti dell’identità sociale e industriale di FS. La sostenibilità sociale è un nostro valore imprescindibile e, con ‘Frecciarosa’, il viaggio in treno può diventare un’opportunità per dedicare tempo prezioso a sé stessi”. 

La prevenzione è fondamentale per arrivare alla diagnosi precoce del tumore alla mammella che, grazie anche ad una maggiore attitudine agli screening, ha visto diminuire la mortalità di quasi il 7% negli ultimi sei anni. “Oggi, in Italia, vivono circa 834.200 donne con una diagnosi di tumore al seno - afferma Saverio Cinieri, presidente Aiom - Se anche le grandi innovazioni terapeutiche degli ultimi anni ci permettono, oggi, di curare o cronicizzare queste neoplasie, non dobbiamo dimenticare che la diagnosi precoce è quella che ci permette di intervenire sulla malattia prima che sia tardi. Prima viene individuata la neoplasia, maggiori sono le possibilità di curarla”.

Alla presentazione sono intervenuti, tra gli altri Luigi Corradi, Amministratore Delegato di Trenitalia, Adriana Bonifacino, Presidente di Incontra Donna Onlus e Vito Cozzoli, Presidente e Amministratore Delegato Salute & Sport S.pA, e Giovanni Leonardi, Segretario Generale Ministero della Salute, che ha dichiarato: “Come Ministero siamo orgogliosi di sostenere un progetto dedicato a una patologia così diffusa tra le donne. La pandemia purtroppo ha rallentato i percorsi di prevenzione in questi anni quindi dovremo impegnarci per recuperare gli screening persi. Dobbiamo educare alla cultura della prevenzione, in tutti i luoghi d’incontro, treni e stazioni comprese”.

Adriana Bonifacino ha sottolineato come il Frecciarosa sia un progetto inclusivo, che convoglia l’attenzione sull’importanza della prevenzione, sul mantenersi in forma e in salute senza trascurare gli aspetti della cura e dei trattamenti innovativi. Il lancio dell’iniziativa avviene, inoltre, a pochi giorni dalle nuove raccomandazioni europee sull’implementazione degli screening oncologici e a fronte dei 55mila nuovi casi l’anno, con un 88% di sopravvivenza a 5 anni dalla diagnosi. Dati significativi che hanno nella prevenzione e nell’innovazione farmacologica i fattori determinanti. 

Nella foto: Giovanni Leonardi, Segretario Generale Ministero della Salute, Luigi Corradi, Amministratore Delegato di Trenitalia, Adriana Bonifacino, Presidente di Incontra Donna Onlus
Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli