Il Premio Ischia per il migliore comunicatore del 2022 a Paola Ansuini

- di: Redazione
 
Paola Ansuini, per il Premio Ischia Internazionale ''Migliore comunicatore del 2022'', non è conosciuta al grande pubblico, ma lo è invece agli addetti ai lavori, che sono quelli che, da giornalisti, seguono quotidianamente palazzo Chigi e l'attività del presidente del Consiglio, dai ritmi tradizionalmente frenetici.  Perché è lei, nel rispetto del suo ruolo e della delicatezza che comporta il ricoprirlo, che guida la comunicazione del presidente Mario Draghi, di cui è la portavoce, con pacatezza, ma anche con una autorevolezza che tutti le riconoscono. Oggi a Palazzo Chigi, ieri in Banca d'Italia (dove ha lavorato a stretto contatto con Draghi per anni).

Un punto di riferimento per decine di giornalisti che la vedono essere sempre presente nelle occasioni ufficiali, quasi non dandolo a vedere, volutamente defilata, con un equilibrio nella gestione delle conferenze stampa che per tutti è una garanzia. Come ha ripetutamente dimostrato in occasione di incontri con i giornalisti, che hanno avuto al centro argomenti molto impegnativi e che lei ha saputo guidare senza scontentare nessuno. Che in fondo è proprio uno dei compiti del comunicatore.   Quest'anno il Premio Ischia Internazionale di Giornalismo, giunto alla quarantatreesima edizione, ha tributato riconoscimenti a molti giornalisti, ai quali il prestigioso riconoscimento è stato consegnato nella meravigliosa cornice di Lacco Ameno. 

Sul nome di Paola Ansuini la giuria (composta da Gerardo Capozza, Leonardo Bartoletti, Antonella Dragotto, Tiziana Flaviani, Ludovico Fois, Massimiliano Paolucci, Stefano Porro, Valeria Speroni Cardi, Luciano Tancredi, Luca Torchia e Ferdinando Vacarini) è stata unanime, riconoscendone una professionalità messa al servizio del suo incarico e, quindi, di tutti i colleghi, che con il suo arrivo hanno visto un clima di sobrietà che forse si era andato perdendo nel corso degli ultimi anni. Laurea in Scienze politiche e sociali alla Luiss, Paola Ansuini ha fatto il suo ingresso in Banca d'Italia nel 1988, con un incarico all'Ufficio Stampa, ricoperto sino al 1997. Poi, per due anni, è stata a Bruxelles, come vice-capo delegazione. Nel 2001 è di nuovo a Roma, dove diventa capo della Divisione Stampa e relazioni esterne. E' a lei che si deve la campagna nazionale di informazione che guidò gli italiani alla conoscenza dell'Euro.

Sposata e madre di quattro figli, non appena preso possesso dell'incarico a Palazzo Chigi ha voluto imprimere la sua impronta alla comunicazione, contraddistinta dalla sobrietà. Come, peraltro, confermato dalla motivazione del premio attribuitole: ''per avere saputo rivoluzionare la comunicazione di Palazzo Chigi, puntando sulla sobrietà senza mancare mai di autorevolezza. In questo momento storico più che complicato, ha saputo intraprendere nuove strategie comunicative e di informazione sostenendo quotidianamente il lavoro svolto dal Governo''.

Nella foto: Ludovico Fois (Responsabile Comunicazione e Consigliere per le Relazioni Esterne e Istituzionali ACI) consegna il Premio a Paola Ansuini
Il Magazine
Italia Informa n° 3 - Maggio/Giugno 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli