Confcommercio: "Dati positivi a marzo per il mercato del lavoro"

- di: Daniele Minuti
 
Confcommercio ha analizzato le stime preliminari dell'Istat relative allo scenario del mercato del lavoro per il marzo 2022: i trend incoraggianti  visti negli scorsi mesi sono stati confermati, con l'occupazione che continua a salire e la disoccupazione che prosegue nel suo calo.

Confcommercio commenta i dati Istat sul mercato del lavoro a marzo 2022

A marzo infatti, l'occupazione in Italia è arrivata a un tasso del 59,9% (con una crescita di 0,3 punti percentuali), un record dall'inizio delle serie storiche, mentre la disoccupazione è calata di 0,2 punti percentuali arrivando a un tasso dell'8,3%, un dato che torna ai livelli del 2010.

La salita del livello occupazionale (di +0,4%, pari a 81.000 unità) coinvolge donne, dipendenti e persone oltre i 24 anni, rimanendo sostanzialmente stabile fra gli uomini e calando fra gli autonomi e la fascia più giovane, con la somma totale degli occupati che torna oltre quota 23 milioni di unità.

Per quanto riguarda la disoccupazione, scende anche il numero di persone in cerca di lavoro per 48.000 unità su base mensile (calo del 2,3%), contestualmente cala anche la quota di inattivi fra i 15 anni e i 64 anni (di 0,6 punti percentuali, -72.000 unità) per uomini, donne e ogni fascia di età. Scende infine anche il tasso di inattività fino al 34,5% (cioè di 0,2 punti percentuali), andando al di sotto dei livelli calcolati prima dello scoppio dell'emergenza sanitaria. In controtendenza però il dato fra i giovani, dove sale al 24,5% (+0,3%).

Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli