Covid-19, Oms: "Casi scendono a livello globale, ma allarme per Africa e Americhe"

- di: Redazione
 
I nuovi casi di coronavirus, a livello globale, continuano a diminuire, come accaduto nell'ultima settimana, proseguendo in un calo iniziato per la prima volta a marzo. Ad affermarlo, nel suo rapporto settimanale sull'andamento della pandemia, è l'Organizzazione Mondiale della Sanità, precisando che la scorsa settimana sono state registrate circa 3,8 milioni nuove infezioni e oltre 15.000 decessi da Covid-19, segnando rispettivamente un calo del 17% e del 3%.

L'Oms dà un aggiornamento sulla situazione relativa alla pandemia da Covid-19

Ma si ritiene che queste cifre siano inferiori al vero bilancio della pandemia perché, secondo l'OMS, un numero crescente di Paesi abbandona test e sorveglianza. Uno dei dati più significativi riguarda l'aumento dei casi di circa un terzo in Africa e del 13% nelle Americhe.

C'è stato anche un aumento di quasi il 70% dei decessi segnalati in India, ma questo potrebbe essere conseguenza di un ritardo nelle segnalazioni e non una recrudescenza del virus. In una conferenza stampa, il responsabile dell'Oms per le emergenze, il dottor Michael Ryan, ha affermato che presto si saprà se il Covid-19 sta entrando in un modello stagionale, mettendo comunque in guardia i Paesi che abbandonano tutte le loro restrizioni troppo rapidamente, come hanno fatto molti in Occidente.

Ryan ha spiegato che non è stato ancora chiarito ''quanto diventerà stagionale questo virus", spiegando che non è stato ancora dimostrato che il Covid-19 cadrà naturalmente in estate e quindi non escludendo che il mondo possa ancora affrontare varianti più inquietanti.
Il Magazine
Italia Informa n° 3 - Maggio/Giugno 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli