Ferrero compra Wells e va alla conquista dei gelati americani

- di: Barbara Leone
 
Ferrero va alla conquista dei gelati americani. Il Gruppo dolciario di Alba ha infatti annunciato un accordo per l’acquisto del colosso statunitense Wells Enterprises, società fondata nel 1913 e considerata la più grande azienda di gelati a conduzione familiare del mondo, con marchi rinomati Oltreoceano come Blue Bunny, Blue Ribbon Classics, Bomb Pop e Halo Top. Un'acquisizione che, sottolinea in una nota l’azienda, rientra “nell'ambito della crescita strategica di Ferrero nella categoria dei gelati e nella visione di Wells di favorire una rapida crescita”.

Ferrero compra Wells e va alla conquista dei gelati americani

Wells, che ad oggi produce più di 200 milioni di galloni di gelato all'anno e distribuisce i propri prodotti in tutti i 50 Stati americani, rimarrà comunque “un'azienda autonoma con i propri uffici a Le Mars (Iowa), e le attività produttive a Le Mars (Iowa), Henderson (Nevada) e Dunkirk, (New York)”, specifica la nota. Dopo la chiusura della transazione, Mike Wells, membro della famiglia fondatrice e attuale amministratore delegato e Chief engagement officer, opererà come consulente al fine di sostenere la transizione e mantenere il suo ruolo attivo nella comunità di Le Mars.

Liam Killeen, attuale presidente di Wells, sarà nominato amministratore delegato e il leadership team esistente rimarrà in carica. L'operazione consolida così la strategia d'espansione del gruppo Ferrero in Nord America dopo le acquisizioni di Fannie May nel 2017, l'ex business dolciario di Nestlé in Usa e le attività di biscotti e snack alla frutta di Kellogg avvenuta l'anno dopo. L'espansione dell'impronta nordamericana è stata ulteriormente rafforzata attraverso le aziende affiliate, con l'acquisizione di Ferrara Candy Company nel 2017, produttore e leader del mercato statunitense delle caramelle con i suoi marchi Nerds, Trolli, Sweet-tarts e Black Forest. La transazione, soggetta alle consuete condizioni di chiusura, dovrebbe concludersi all'inizio del 2023. Ancora sconosciuti i termini della transazione.

Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2023
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli