Medio Oriente: Iron Dome, il sistema anti-missile che ha sventato l'attacco a Israele

- di: Redazione
 
Per capire l'importanza che il sistema anti-missile Iron Dome che protegge Israele dagli attacchi aerei basta riportare quanto detto dall'esercito di Gerusalemme, secondo cui senza di esso le vittime sarebbero state ''molto più numerose'' durante il conflitto seguito all'attacco del 7 ottobre da parte di Hamas.

Medio Oriente: Iron Dome, il sistema anti-missile che ha sventato l'attacco a Israele

Iron Dome, progettato per proteggere dalle armi a corto raggio, ha il pregio di funzionare in tutte le condizioni atmosferiche, tracciando i razzi e distinguendo quelli che mettono a rischio aree densamente abitate da quelli destinati a finire in zone a bassa densità di popolazione. Il sistema si basa essenzialmente su una fitta rete di batterie che possono lanciare sino a venti intercettori ciascuna. Le batterie sono sia fisse che montate su automezzi che ne consentono lo spostamento. Iron Dome ha fatto la sua prima apparizione sullo scenario mediorientale dopo il conflitto del 2006 tra Israele e Hezbollah. Il gruppo militare sciita, che opera nel sud del Libano, lanciò migliaia di razzi su Israele, provocando ingenti danni e uccidendo decine di cittadini.

Per non incorrere in un eventuale ripetersi di attacchi di questo tipo, Gerusalemme decise di dotarsi di una difesa contro i missili, affidando la progettazione e lo sviluppo ad aziende israeliane, la Rafael Advanced Defense Systems e Israel Aerospace Industries, con il supporto tecnologico degli Stati Uniti.
e armi rudimentali come i razzi lanciati da Gaza.

Il sistema è stato utilizzato per la prima volta in combattimento nel 2011. Ha messo fuori combattimento un missile lanciato dalla Striscia di Gaza , che è sotto il controllo di Hamas dal 2007.
Nel 2019, gli Stati Uniti hanno annunciato che avrebbero acquistato e testato alcune batterie Iron Dome.
Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2024
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli