Spagna: lo Stato avoca le inchieste sugli abusi sessuali della Chiesa

- di: Redazione
 
Con una decisione destinata a creare un precedente nella storia giudiziaria della Spagna, la Procura generale dello Stato - come riferisce oggi El Pais - ha ordinato ai 17 capi delle procure del Paese di trasmettergli entro un termine brevissimo (dieci giorni) tutti i procedimenti in corso relativi ad ''aggressioni e abusi sessuali'' che hanno avuto come vittime dei minori in seno alle congregazioni , scuole o qualsiasi altra istituzione religiosa.
Procedimenti ''avviati sia in sede giudiziaria che fiscale", secondo El Pais, che è venuto in possesso dell'ordinanza della Procura generale, che ha l'obiettivo di avere un quadro esaustivo del problema degli abusi sessuali in danno di minori all'interno della Chiesa.

Spagna: lo Stato avoca le inchieste sugli abusi sessuali della Chiesa

La Procura generale, con la sua iniziativa, intende acquisire quanti più elementi possibili su questo fenomeno, anche se è probabile che l'accertamento non possa dare risultati completi perché non è raro il caso che denunce di abusi restino confinati nel perimetro della giustizia ecclesiastica.
Cioè a giudicare non è la giustizia ordinaria in Spagna - che non viene investita ufficialmente - , ma sono vescovi e superiori degli ordini religiosi, che in alcune occasioni cercano di comporre la vertenza ricorrendo a risarcimenti che mirano a non dare alcuna pubblicità.

El Pais in questi mesi è stato il capofila della sempre più ampia schiera di organismi e semplici cittadini che reclamano l'individuazione e la punizione di coloro che, forti della loro posizione, hanno abusato di bambini e minori. Lo stesso quotidiano ha consegnato a papa Francesco e al presidente della Conferenza episcopale spagnola, il cardinale Juan José Omella, un dossier contenente 251 casi inediti di abusi commessi da sacerdoti, religiosi e laici in campo religioso. Sulla spinta dell'inchiesta giornalistica di El Pais, che ha preso le mosse nel 2018, gruppi e associazioni hanno presentato una petizione al Parlamento - che deciderà nei prossimi giorni - chiedendo l'istituzione di una commissione per indagare su questi crimini.

Il problema degli abusi, in ambiti religiosi, ai danni di minori è oggetto di iniziative a livello giudiziario o parlamentare in alcuni Paesi. Nei giorni scorsi, poi, è scoppiata la polemica legata all'addebito mosso al papa emerito, Benedetto XVI, di avere coperto nei primi degli anni '80 un prete pedofilo quando Joseph Ratzinger era arcivescovo di Monaco.
Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli