EIC Autumn Conference 2022: i piani di rilancio infrastrutturale in Europa e nel Mondo

 
Si è tenuta oggi a Roma, la EIC Autumn Conference 2022, organizzata da Ance e Eic (European Internation Contractors), appuntamento che riunisce le principali imprese europee di costruzione, attive sui mercati esteri. Al centro della conferenza i piani di rilancio infrastrutturale in Europa e nel Mondo come strumento indispensabile per garantire crescita economica e sviluppo sostenibile.  Due fattori indispensabili soprattutto alla luce del conflitto in Ucraina e degli effetti post pandemia. 

“E’ necessario introdurre una revisione dei prezzi ed aprire la strada ai contratti collaborativi” ha commentato il Vicepresidente Ance Federico Ghella, in apertura della conferenza, sottolineando la necessità di adottare misure concrete di revisione prezzi per non mettere a rischio gli obiettivi del Pnrr.  Secondo Ghella, infatti, “gli appaltatori non possono sostenere da soli tutti i rischi e gli aumenti dei costi dell’energia e delle materie prime: servono strumenti flessibili per realizzare gli ambiziosi piani infrastrutturali varati in Europa e nel Mondo”.

Benoit Chauvin, Presidente Eic, concludendo i lavori: “Cogliamo l’opportunità di questa crisi per cambiare veramente il modello industriale, in modo da riuscire a realizzare progetti più sostenibili e rafforzare il ruolo delle imprese europee nella realizzazione di progetti verdi, resilienti e inclusivi a livello mondiale”.
Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli