ACEA: "Continua la crisi del mercato dell'auto: -18,1% di immatricolazioni ad agosto"

- di: Daniele Minuti
 
La crisi del settore automobilistico non accenna a fermarsi e non sono solamente gli strascichi dell'emergenza sanitaria a pesare sul segmento, ma ad essi si aggiungono le pesanti conseguenze della scarsa disponibilità di semiconduttori che, secondo i dati raccolti da ACEA, l'associazione dei costruttori europei, ha acuito la difficoltà dell'intero comparto auto.

ACEA: "Soffre ancora il mercato dell'auto, con un calo delle immatricolazioni del 18,1% ad agosto"

Il mercato dell'auto nei Paesi Efta, in Gran Bretagna e nei Paesi che fanno parte dell'Unione europea ha infatti visto un nuovo calo delle immatricolazioni ad agosto, per un totale di 724.710 automobili, addirittura il 18,1% in meno rispetto allo stesso periodo del mese precedente. Le immatricolazioni dall'inizio dell'anno sono 8.188.886, con una crescita del 12,7% su base annua anche se il confronto è fortemente influenzato dallo scoppio della pandemia nel 2020.

Il Centro Studi Promotor (CSP) ha analizzato i dati relativi alle immatricolazioni in Europa, prevedendo scenari molto difficili: "Sul mercato dell'auto, stremato dalla pandemia, è in arrivo una nuova stangata legata alla crisi dei semiconduttori che sta interessando in maniera sempre più grave anche la produzione di auto. La crescita annua del 12,7% rispetto all'anno scorso è un dato fuorviante, in quanto il dato del 2020 era stato fortemente penalizzato dalla pandemia e quindi un rimbalzo per l'anno in corso era ovviamente atteso, ma questo rimbalzo non riflette certamente la situazione reale del settore dell'auto. Per avere un quadro veritiero serve fare il confronto tra il 2021 e il 2019, cioè l'ultimo anno prima dello scoppio della pandemia da Covid-19. Da questo confronto emerge che, rispetto allo stesso periodo del 2019, nel gennaio-agosto 2021 il mercato dell'auto nell'Europa Occidentale ha fatto registrare un calo del 24,4%, mentre alla fine del primo semestre di quest'anno il calo corrispondente era del 23%. In luglio e agosto vi è stato quindi un peggioramento che dovrebbe accentuarsi nei prossimi mesi per la crisi dei semiconduttori che ha determinato fermi nella produzione di molte case automobilistiche".
Il Magazine
Italia Informa - N°4 Luglio-Agosto 2021
Iscriviti alla Newsletter
 
Le ultime Notizie