Brunello Cucinelli registra risultati in molto positivi nel primo semestre: ricavi a +32,4%

- di: Daniele Minuti
 
Brunello Cucinelli chiude il primo semestre del 2022 con risultati estremamente soddisfacenti: i ricavi netti registrati dalla casa di moda infatti arrivano a 415,4 milioni di euro, salendo di 32,4 punti percentuali a cambi correnti (+28,3 punti percentuali a cambi costanti) su base annuale. 

Brunello Cucinelli: presentati i risultati del primo semestre

Notevoli le crescite in ogni area geografica, come specificato dalla nota ufficiale (+52,6% per le Americhe, +27,2% per l'Asia, +20,7% per l'Europa, +19,9% per l'Italia) e per tutti e due i canali di vendita (+47,1% per il retail e +16% per il wholesale).

Bene anche il valore dell'EBITDA, arrivato a 120 milioni di euro salendo di 48,8 punti percentuali su base annuale, con un EBIT pari a 57,8 milioni di euro (+128% rispetto al 2021). L'Utile netto è pari a 50,6 milioni di euro (+131,4% su base annuale).

Il semestre è stato caratterizzato da investimenti importanti, come da programmazione, per un totale di 36,6 milioni di euro, somma a cui si aggiungono i 15,05 milioni di euro investiti per l'acquisizione del 43% del Lanificio Cariaggi Cashmesere.

Brunello Cucinelli
, Presidente Esecutivo e Direttore Creativo (nella foto), ha commentato: "Il primo semestre 2022 si è chiuso con degli ottimi risultati sia in termini di crescita che di profitti, dietro questi immaginiamo un anno 2022 da record con una crescita dei ricavi intorno al +15%. Durante la pandemia, le aziende nel nostro Paese, grazie agli ammortizzatori sociali e a sagge e umanistiche scelte imprenditoriali, sono riuscite in linea generale a non licenziare il proprio personale e quindi a preservare la produzione e commercializzazione dei loro manufatti. Oggi ci pare che per certi prodotti la domanda superi senza dubbio l’offerta, ciò significa che noi italiani, popolo di grandi manifatturieri di qualità, siamo diventati migliori nel produrre beni di alta qualità e di conseguenza ad esportarli. Non vi è dubbio che un dollaro forte porta grandi vantaggi all’esportazione e il nostro settore è uno di quelli. La raccolta degli ordini Primavera Estate Uomo Donna 2023, è stata ottima, sia in termini quantitativi che di immagine. Tutto questo ci fa pensare a un anno 2023 con un fatturato in piena crescita del 10%".
Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli