Crisi Chip: Opel sospende la produzione dello stabilimento di Eisenach

- di: Redazione
 
La crisi dei chip fa un'altra fa un'altra ''vittima eccellente'': la casa automobilistica Opel è costretta a interrompere temporaneamente (almeno fino all'inizio del prossimo anno) la produzione nel suo stabilimento di Eisenach. Un portavoce dell'azienda ha reso noto che la produzione sarà sospesa dalla prossima settimana e riprenderà all'inizio del 2022, sempre che le catene di approvvigionamento lo consentiranno.

La decisione segue le prese di posizione dei governatori delle banche centrali della zona euro, della Gran Bretagna e degli Stati Uniti, che considerano i problemi di approvvigionamento di semiconduttori in tutto il mondo come il più grande ostacolo a una rapida ripresa economica dopo la crisi pandemica.

Opel produce a Eisenach, capoluogo della Turingia, il SUV compatto Grandland X. I dipendenti lavoreranno a orario ridotto per tutta la durata della sosta. L'industria automobilistica globale si trova in una situazione eccezionale a causa della pandemia in corso e della carenza globale di semiconduttori, ha spiegato il portavoce di Opel.

La crisi dei chip porta Opel a bloccare lo stabilimento di Eisenach

In questa "situazione impegnativa e incerta", la casa madre di Opel, Stellantis, sta pianificando "aggiustamenti alla produzione". Da parte sua Stellantis, da Parigi, ha detto che le decisioni sulla chiusura degli impianti sarebbero state prese in loco. Il gruppo, in estate, ha dovuto chiudere temporaneamente diversi stabilimenti in Francia in estate a causa della crisi dei semiconduttori.

La crisi dei chip sta colpendo numerosi settori economici, ma soprattutto l'industria automobilistica. A causa della carenza di materiali in Germania, Volkswagen, Daimler e BMW hanno dovuto interrompere la produzione per giorni o settimane, continuando a fare lavorare gli operai a orario ridotto. La società di consulenza Alix Partners, la scorsa settimana, ha detto che, in base alle sue proiezioni, la mancanza di chip quest'anno farà calare in tutto il mondo la produzione di 7,7 milioni di auto.

Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2021
Iscriviti alla Newsletter
 
Le ultime Notizie