Aosta: nuovi cantieri Open Fiber per la rete ultraveloce

- di: Daniele Minuti
 
Open Fiber continua a portare avanti il suo piano di posa della rete ultraveloce ad Aosta. Una nota rilasciata dalla società ha infatti rivelato che le nuove attività pianificate per l’anno in corso "interesseranno la zona Ovest della città e in parallelo verrà avviato a maggio un piano di ripristini definitivi delle strade già raggiunte dalla fibra ottica, pari a circa 9000 metri quadrati di superfici da riasfaltare". Il cronoprogramma sarà continuamente condiviso con il Comune e gli uffici tecnici, che hanno coordinato i lavori con tutti gli altri quelli previsti in città.

Antonio Chiesa, Regional Manager di Open Fiber, ha commentato: "I lavori ad Aosta vanno avanti con grande attenzione all'ambiente, sappiamo che la rete FTTH possa migliorare la vita dei cittadini che potranno usufruire di servizi come lo streaming online in HD o il K4, il telelavoro, la DAD o usare piattaforme avanzate della pubblica amministrazione. Vogliamo ringraziare l'amministrazione comunale per la collaborazione e l'attenzione verso il piano, spero in una collaborazione sempre più stretta con gli amministratori di condominio che sono un partner fondamentale per la riuscita del progetto".
A oggi sono state cablate 5.000 unità immobiliari in città, dove si potrà usare una connessione fino a 1GB al secondo di velocità

Corrado Cometto, Assessore alla Gestione del Territorio, ha poi aggiunto: "Il progetto di posa della rete ultraveloce di Open Fiber è un'occasione per fornire il servizio di banda larga a gran parte della città, rendendola più moderna in un periodo storico in cui è prioritario poter usufruire di servizi adeguati e con una connettività veloce, sia per i cittadini che per le imprese. Senza dimenticare che una città perfettamente cablata è un luogo ideale dove produrre e lavorare a distanza, usando le nuove chance date dal lavoro agile. Confidiamo nelle abilità organizzative delle imprese per ridurre i disagi derivabili dagli scavi, nella speranza che venga riservata maggiore attenzione ai ripristini provvisori degli asfalti".

Il Magazine
Italia Informa - N°2 Marzo-Aprile 2021
Iscriviti alla Newsletter
 
Le ultime Notizie