Baroni: 'Competenze per le transizioni o usciremo dalle filiere'

- di: Ansa
 
"Senza le competenze non si fanno le transizioni", c'è "un rischio enorme" per le nostre imprese di essere messe fuori dalle filiere". Giovanni Baroni, il presidente della Piccola Industria, dorsale di Confindustria che rappresenta oltre il 90% delle imprese associate a via dell'Astronomia, lancerà l'allarme dal 'Forum Piccola Industria 2023", a Pavia, in una congiuntura difficile per l'economia del Paese: "L'Italia è ferma. Devo essere sincero, quello che stiamo vedendo sull'ultima legge di Bilancio ci lascia abbastanza preoccupati", dice in una intervista all'ANSA: "Non si fanno investimenti, avremo un Pil del secondo semestre che è zero". La legge di bilancio "sicuramente ha avuto notevoli vincoli però è stata anche una manovra che sostanzialmente non ha guardato alle imprese". In prospettiva diventa centrale il tema delle competenze."Con Industria 4.0 sono state fatti grandi investimenti fisici, macchine interconnesse, poi ci siamo resi conto che mancano le persone in grado di utilizzarle. O riusciamo ad adeguarci ai tempi e alle esigenze di trasformazione delle transizioni o rischiamo di essere buttati fuori dalle filiere. Dal momento che i capo-filiera ora sono quasi tutti esteri, ci vuole molto poco per essere sostituiti". Nuovi rischi? "Se ora con la rinegoziazione del Patto di Stabilità si andranno ad intaccare le garanzie di Stato che sono state date sui debiti delle imprese durante la pandemia, sarebbe un crack pazzesco, sarebbe una cosa che veramente metterebbe in ginocchio le imprese".
Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2023
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli