Elezioni 2022 - Chi ha detto cosa (14 settembre)

- di: Diego Minuti
 
Enrico Letta

Chiediamo di sapere come stanno le cose, ma quel che è certo è che dal 2014 c’è stata sicuramente una forte influenza russa anche in Europa. È inquietante questo sforzo russo di inquinare la democrazia e noi sosteniamo l’unità dell’Europa contro questo tentativo.

Matteo Salvini

Mai chiesti e mai presi soldi, rubli, dinari o dollari dalla Russia. L’unica cosa che ho portato a casa da Mosca l’ultima volta che ci sono andato è stata Masha e Orso per mia figlia. Strano che a dieci giorni dal voto arrivino queste fake news, sono dieci anni che ci sono inchieste e non hanno mai trovato nulla perché non c’è nulla.

Giorgia Meloni

Sono tutte verificabili le nostre forme di finanziamento. Sono certa che Fratelli d’Italia non prenda soldi da stranieri.

Benedetto Della Vedova


Putin ha scatenato una guerra contro l’Ucraina e l’Europa, con le armi e con il gas: è essenziale che gli elettori sappiano se, dietro le note simpatie politiche per il dittatore russo, in particolare a destra, ci siano anche sostegni finanziari diretti a partiti o personalità politiche.

Guido Crosetto

Vorrei sapere i nomi, se esistono, di eventuali beneficiati italiani. Perché è alto tradimento.

Silvio Berlusconi

Non capisco come un moderato, centrista e liberale possa sprecare il voto con loro (Calenda e Renzi, ndr) , l’unico voto utile che può dare un elettorato moderato è a Forza Italia.

Enrico Letta

Con Fratoianni e Bonelli c'è un accordo per la difesa della Costituzione, non faremo il governo insieme.

Angelo Bonelli

Confesso che questa affermazione mi ha lasciato veramente perplesso anche perché non siamo qualcosa di cui vergognarsi. Stiamo contribuendo e lavorando per far vincere l’alleanza di centrosinistra. Inviterei Letta a fare altrettanto.

Nicola Fratoianni

Ancora una volta il Papa indica la via maestra. Credo che il Paese sia gravemente ammalato di disuguaglianza e che la risposta sia nella ricostruzione di un apparato di dignità, sia nel salario minimo (che noi proponiamo sia di 10 euro lordi), sia nella riduzione drastica delle infinite forme di precarietà che condannano un’intera generazione all’incertezza. Occorre poi un deciso adeguamento dei salari all’inflazione.
Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli