Sciuker Frames: ricavi in crescita del 280,5%

- di: Daniele Minuti
 
Il Consiglio di Amministrazione di Sciuker Frames ha esaminato e approvato il progetto di bilancio d’esercizio ed il bilancio consolidato al 31 dicembre 2021: i numeri per la società che opera nel campo della progettazione di finestre e interventi di riqualificazione energetica sono più che positivi, con i ricavi cresciuti del 280,5% su base annuale, arrivando a quota 72,69 milioni di euro.

Il Cda di Sciuker Frames approva il progetto di bilancio d’esercizio ed il bilancio consolidato al 31 dicembre 2021

Il valore della produzione consolidato raggiunge quota 103,4 milioni di euro, salendo del 357,5% rispetto al 2020, mentre l'EBITDA consolidato è di 29,2 milioni di euro (+280%), con EBIDTA adjusted margin a 28,3%

L'EBITDA Adjusted consolidato è a 27,5 milioni di euro (+359,6% su base annuale con margine di 26,6%) mentre l'EBIT consolidato è a 24 milioni di euro (aumento di 524 punti percentuali). I risultati dell'esercizio consolidato sono di 15,4 milioni di euro, una crescita del 460% rispetto al 21 dicembre 2020.

Per quanto riguarda l'outlook 2022, la previsione del valore della produzione consolidato è di 153 milioni di euro con un EBITDA Adjusted consolidato a 36,6 milioni di euro. Il Cda ha infine proposto all'assemblea un dividendo del valore di 0,28 euro, per un valore complessivo di 6 milioni di euro (+50% su base annuale). La cedola verrà staccata il 13 giugno 2022 e messa in pagamento il 15 giugno.

Marco Cipriano
, Presidente e CEO di Sciuker Frames (nella foto), ha commentato: "Quando un’azienda supera 100 Mln di euro di fatturato, scala verso una dimensione completamente diversa. Mi piace pensare che la prospettiva che abbiamo raggiunto sia in sintonia con il cambio culturale in atto in tutta Europa, ulteriormente accelerato dai drammatici eventi in atto in Ucraina. L’SCK Group di oggi, quale azienda tra i principali leader della transizione energetica, contribuirà sempre di più alla riduzione dei consumi oltre che a sostenere la spinta verso l’indipendenza energetica dell’Europa. Inoltre, dato il crescente costo delle fonti energetiche, SCK Group si colloca come primaria saving company, capace di far risparmiare in maniera significativa le famiglie rispetto alle bollette di luce e gas. D’altronde, dato quanto stiamo risparmiando in termini di costi di energia come azienda, grazie alla lungimiranza ed agli investimenti effettuati nel renderci energeticamente indipendenti con le produzioni industriali ci danno la migliore credibilità per proporre lo stesso approccio per le case dei cittadini europei".
Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2024
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli