Seco, partnership con Libelium per la sensoristica

- di: Barbara Bizzarri
 
Seco, società quotata su Euronext Star Milan e attiva nel campo dell'innovazione tecnologica e dell'internet of things, e Libelium, società spagnola che offre soluzioni e dispositivi IoT per aziende e città, hanno sottoscritto un accordo per congiungere la propria tecnologia, i propri prodotti e capacità di R&D con l’obiettivo di cogliere le opportunità di business offerte dalla digitalizzazione dei dispositivi, con particolare riferimento al mondo delle smart cities e delle smart infrastructures.

Seco e Libelium annunciano una partnership

Entrambe le società lavoreranno insieme per cogliere le opportunità di business che prevedono l'uso di sensori, introducendo le soluzioni Libelium nel portafoglio prodotti di Seco e assicurandone la compatibilità con Clea.
“Oggi, i cambiamenti ambientali stanno portando le aziende ad immaginare nuovi modi per migliorare la qualità della vita delle nostre città, ottimizzando allo stesso tempo l’uso delle risorse naturali. Per noi, integrare i sensori nella nostra offerta significa aggiungere un ulteriore livello alla nostra value proposition, riducendo ulteriormente la complessità per i nostri clienti e dotandoli di una soluzione efficiente e scalabile, in grado di connettersi all’ambiente circostante e restituire informazioni ad alto valore aggiunto grazie a Clea”, ha dichiarato Massimo Mauri, Ceo di Seco.
Un network basato su sensori consente di aumentare la scalabilità di una soluzione end-to-end: infatti, grazie ai sensori collocati sul campo è possibile convogliare un’elevata mole di dati provenienti da diversi punti verso dispositivi di edge computing più complessi e gestibili da remoto, ottimizzando in questo modo i costi di installazione e mantenimento per il cliente.
In questo contesto, l’offerta di Libelium è disegnata per assicurare un set di strumenti interoperabili e a basso consumo energetico, in grado di connettere numerosi sensori ad un singolo dispositivo e trasferire i dati in un ambiente cloud in cui questi sono immagazzinati ed analizzati da un algoritmo di IoT-AI. Queste soluzioni sensor-based possono essere applicate in numerosi casi d’uso, tra cui la misurazione della qualità dell’aria e dell’acqua, l’individuazione di agenti contaminanti, il controllo dell’irrigazione, la gestione dei parcheggi e il monitoraggio delle infrastrutture.

La partnership consente a Seco di introdurre una gamma di soluzioni ad alto valore aggiunto nella propria offerta, con l’obiettivo di fornire ai clienti soluzioni sempre più complete, dall’estrazione dei dati dal campo alla loro elaborazione in tempo reale grazie agli algoritmi di intelligenza artificiale di Clea.
“Il nostro pianeta ci sta chiedendo di affrontare con urgenza il cambiamento climatico, e siamo convinti che l’IoT e l’intelligenza artificiale rappresentino strumenti molto efficaci in questo percorso. Disegnare soluzioni innovative è una grande sfida in un mercato così complesso e frammentato: in Libelium crediamo fortemente negli ecosistemi come strumenti per offrire soluzioni complete. La nostra partnership con Seco è in questo contesto un perfetto esempio di unione delle forze”, ha dichiarato Alicia Asín, Ceo di Libelium.
Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli