Interzero: "Per le imprese non c'è personale dedicato alla sostenibilità"

- di: Barbara Bizzarri
 

La gran parte delle aziende europee (76%) dichiara di voler adottare iniziative di sostenibilità nei prossimi tre anni (il 68% investirà più che nel triennio appena trascorso). Di queste, però, sei su dieci non hanno oggi un team dedicato per raggiungere gli obiettivi Esg che si sono prefissati: sono soltanto alcune delle evidenze di un’analisi condotta da Interzero, fornitore europeo di servizi di economia circolare, con circa 250 top manager di aziende attive in sei Paesi europei, tra cui l’Italia. Oltre otto manager su dieci coinvolti puntano nei prossimi tre anni a rendere più efficiente il processo di smaltimento dei rifiuti. Tra gli aspetti che influenzano maggiormente le scelte di investimento vi sono anche gli aspetti reputazionali (75,3% delle preferenze) e quelli legati all’aspettativa dei propri clienti (73,2%).

Interzero: "Per le imprese non c'è personale dedicato alla sostenibilità"

La grande maggioranza del mercato - commenta Mario Bagna, Amministratore Delegato di Interzero Italy - si muove verso iniziative sempre più orientate sulle questioni ambientali, un dato importante e certamente positivo. Mancano ancora, tuttavia, alcuni interventi legislativi che possano aiutare ad attivare anche le aziende non interessate alla sostenibilità per motivi di business o indisponibilità di budget”

Secondo la rilevazione di Interzero, i comparti dell’elettronica (82% dei manager lo conferma) e dell’agroalimentare (Food&Beverage, 81%) sono i più propensi ad attivare iniziative di sostenibilità nei prossimi tre anni. In coda si trovano i settori del retail, della logistica (in entrambi si attiverà il 62,5% delle aziende) e dell’edilizia (66%), in cui misure come il Superbonus hanno rafforzato questa tendenza.

Inoltre, più di 4 imprese su 10 (41,8% dei manager coinvolti nella ricerca Interzero) investiranno in sostenibilità fino a 150 mila euro nei prossimi 3 anni (23,9% fino a 50 mila e 17,9% fino a 150 mila). Più della metà (53,9%) spenderanno oltre 150 mila euro.

È importante - conclude Bagna - che le imprese percepiscano concretamente quanto le iniziative di sostenibilità possano generare valore: oggi il 66% dei manager che abbiamo coinvolto lo comprende con chiarezza, ma le risposte rimangono ancora fortemente polarizzate e sono in molti a pensare che queste attività non abbiano impatto immediato sul business”. 

Notizie della stesso argomento
Trovati 17 record
Pagina
1
15/07/2024
Engineering ha pubblicato il Bilancio di Sostenibilità 2023
15/07/2024
Inarcassa, Report sociale 2023: sostegno all’economia italiana e investimenti sostenibili
15/07/2024
CRIF: "Italia può arrivare al 37% di immobili in classe A con incentivi e finanza green"
15/07/2024
Gruppo NHOA, Sostenibilità guidata dalle Persone e destinata alle Persone
12/07/2024
Iren e European Energy, inaugurato maxi parco fotovoltaico a Tuscania
12/07/2024
ESW: sensibilità degli italiani al "green" paragonabile alla media globale
Trovati 17 record
Pagina
1
Il Magazine
Italia Informa n° 3 - Maggio/Giugno 2024
Newsletter
 
Iscriviti alla nostra Newsletter
Rimani aggiornato su novità
eventi e notizie dal mondo
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli