RE/MAX registra il miglior fatturato di sempre nel 2022

- di: Daniele Minuti
 
È stato un 2022 da record per il network immobiliare in franchising RE/MAX ITALIA, che lo scorso anno ha registrato un fatturato di oltre 117 milioni di euro, miglior dato della sua storia, con una crescita del volume transato a oltre 3,7 miliardi di euro. Dati che confermano la crescita del biennio precedente, dovuto a fattori come i tassi ai minimi storici e la "rilassatezza" delle banche.

RE/MAX registra il miglior fatturato di sempre nel 2022

La strategia della rete è basata sull'uso di strumenti tecnologici, sulla formazione di consulenti e sul reclutamento dei migliori professionisti disponibili, in modo da plasmare la prossima generazione di agenti immobiliari. Secondo le stime, il mattone si confermerà un bene solido in tempi di inflazione e le previsioni delle compravendite per il 2023 superano quelle del 2019 (nonostante una stima di transato in calo di circa il 9%).

Il Gruppo punta quindi ad aumentare il fatturato (previsione di una crescita del 7%), con strumenti che permetteranno di conquistare quote di mercato e potenziando la rete, raggiungendo i 5.000 affiliati su scala nazionale.

L’obiettivo del Gruppo per l’anno in corso prevede un ulteriore aumento del fatturato, stimato in una crescita del 7%, grazie all’utilizzo di esclusivi strumenti che permetteranno di conquistare quote di mercato. Parallelamente RE/MAX stima un potenziamento del network puntando a raggiungere i 5.000 affiliati su scala nazionale.

Dario Castiglia, CEO & Founder di RE/MAX Italia (nella foto), ha commentato: L’effervescenza del 2020/2021 si è vista anche nei primi mesi del 2022, anche se dalla seconda metà dell’anno si è iniziato a registrare un progressivo rallentamento, condizionato dal rialzo dei tassiGià dai primi segnali di stabilizzazione, abbiamo iniziato a prepararci per le nuove sfide previste per il prossimo biennio, reagendo rapidamente alle evoluzioni del mercatoL’agente immobiliare deve utilizzare i big data per essere sempre più scientifico a partire dalla valutazione dell’immobile fornendo quotazioni oggettive basate su dati concreti e tenendo costantemente informato il clienteQuesto perché sarà un mercato leggermente calmierato con condizioni più favorevoli per chi dispone di liquidità o ha la possibilità di accedere al creditoSebbene sia impossibile prevedere il futuro, siamo fiduciosi che il real estate dei prossimi mesi/anni presenterà grandi sfide ma soprattutto interessanti opportunità, per venditori, acquirenti e per gli agenti immobiliari capaci di cogliere nuove possibilità del cambiamentoLa ricerca di immobili con specifici requisiti sarà uno dei fattori che sosterrà le compravendite immobiliari, così come gli investitori esteri interessati al nostro Paese".
Notizie della stesso argomento
Trovati 48 record
Pagina
1
21/06/2024
Italian Exhibition Group inaugura la prima edizione di Sigep Asia
21/06/2024
Materie prime, appello di Assofond: "Necessaria una filiera europea"
21/06/2024
Erion: oltre l’87% del consumo di risorse nell’UE dipende ancora da paesi terzi
21/06/2024
Fincantieri e Viking siglano accordi per due navi da crociera
20/06/2024
Turismo congressuale, Osservatorio Italiano dei Congressi e degli Eventi-OICE: nel 2023 cr...
20/06/2024
SIOS24 Summer: nei primi 6 mesi del 2024 cresce il numero dei finanziamenti in startup (+3...
Trovati 48 record
Pagina
1
Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2024
Newsletter
 
Iscriviti alla nostra Newsletter
Rimani aggiornato su novità
eventi e notizie dal mondo
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli