Reti ed Exabeam insieme per portare soluzioni di security intelligence nelle aziende

- di: Daniele Minuti
 
Reti ha annunciato di aver siglato un importante accordo di collaborazione con la californiana Exabeam: la partnership mira a sostenere e aiutare le organizzazioni a proteggersi dagli attacchi alla sicurezza informatica.

Reti ed Exabeam annunciano una partnership

Nell'ambito di questa collaborazione, le due realtà si impegnano a fornire ai clienti una protezione efficace per minacce comuni o più critiche e complicati da affrontare: più nello specifico, la piattaforma Exabeam Fusion SIEM (annoverata tra i cosiddetti “Next-Gen SIEM”) darà la possibilità di aggregare dati provenienti da più fonti, in modo da individuare le minacce, aumentare la produttività e dare un rilevamento veloce e preciso di eventi che vadano a minacciare la sicurezza.

Uno dei punti di forza è il suo motore UEBA (che sta per "User and Entity Behavior Analytics"), capace di usare avanzate tecnologie di analisi basate sull'AI in grado di individuare comportamenti anomali e rischiosi di utenti o macchine. A completare l'opera sarà Reti grazie al suo team di professionisti specializzati in sicurezza cibernetica, pronti a fornire le proprie competenze ai clienti.

Bruno Paneghini, Presidente e Amministratore Delegato di Reti (nella foto), ha commentato: "Questa nuova collaborazione con Exabeam è un tassello molto importante rispetto ai numerosi progetti che stiamo portando avanti nell’ambito della Cyber Security. Il tema della sicurezza informatica, infatti, è sempre più presente nella nostra quotidianità, personale e lavorativa, ed è alla base della trasformazione digitale. È quindi vitale proteggersi dalle crescenti minacce informatiche, che aumentano quotidianamente. Le soluzioni Exabeam sono, secondo noi, all’avanguardia in questo settore, con strumenti tattici di nuova generazione per la raccolta dei dati e l’analisi dei comportamenti, così da rilevare prontamente gli attacchi e automatizzare le risposte agli incidenti. Grazie a questa importante partnership e unitamente alle forti competenze sviluppate negli anni dai nostri professionisti, continueremo a sostenere le aziende nel loro percorso di salvaguardia delle informazioni digitali, riducendo in modo significativo gli attacchi informatici e i danni ad essi associati".

Paolo Cecchi, Regional Sales Director per il Sud Europa di Exabeam, ha aggiunto: "Reti rappresenta una realtà consolidata nel mercato ICT italiano e siamo felici che abbia scelto Exabeam come piattaforma SOC da proporre ai suoi clienti e al mercato per aumentare visibilità e protezione proattiva dai più moderni attacchi informatici. La trasformazione digitale sta aumentando il perimetro che le organizzazioni devono proteggere da attacchi informatici sempre più difficili da rilevare e investigare, che sfruttano la compromissione di credenziali di utenti interni per passare inosservati. In questo scenario le soluzioni SIEM di tipo legacy faticano a causa dell’elevato effort umano richiesto per inseguire gli attaccanti. L’adozione di soluzioni come Exabeam, che permettono di automatizzare il rilevamento, l’indagine e la risposta alle più moderne minacce informatiche, permette alle organizzazioni di migliorare la propria capacità di detection e investigazione e di essere pertanto più veloci nella risposta agli attacchi informatici".
Il Magazine
Italia Informa n° 3 - Maggio/Giugno 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli