Usa: la Fed decide un nuovo aumento dei tassi

- di: Redazione
 
La Federal Reserve, proseguendo nella sua strategia per rallentare alcune aree chiave dell'economia americana e, quindi, spegnere l'inflazione, ha alzato il tasso di prestito a breve termine di un altro 0,75%, ponendo quindi il il suo nuovo range target è 3,75%-4%, il livello più alto da gennaio 2008.

Stati Uniti, la Fed decide un nuovo aumento dei tassi

Il nuovo rialzo dei tassi arriva a meno di una settimana del delicatissimo appuntamento politico delle elezioni di medio termine. Nella nota del suo Comitato - l'organismo decisionale dell'istituto- che ha accompagnato l'annuncio, la Fed ha affermato che ''la guerra della Russia contro l'Ucraina sta causando enormi difficoltà umane ed economiche. La guerra e gli eventi correlati stanno creando ulteriore pressione al rialzo sull'inflazione e stanno pesando sull'attività economica globale. Il Comitato è molto attento ai rischi di inflazione. Il Comitato prevede che i continui aumenti nell'intervallo target saranno appropriati al fine di raggiungere una posizione di politica monetaria sufficientemente restrittiva da riportare l'inflazione al 2% nel tempo".

I dati sui prezzi al consumo pubblicati il mese scorso hanno mostrato che i costi sono aumentati dello 0,4% su base destagionalizzata a settembre, vanificando gli sforzi che sono stati spesi per fermare la spirale di crescita dei prezzi. Analizzando i dati complessivi del fenomeno si rileva come i prezzi al consumo sono aumentati dell'8,2% nei 12 mesi terminati a settembre, andando oltre le previsioni degli economisti. L'ultima decisione della Fed conferma la linea espressa dal suo presidente, Jerome Powell, che ha ribadito in diverse occasioni l'impegno della banca centrale a portare l'inflazione a un tasso obiettivo del 2%.

La crescita dell'occupazione è proseguita a un ritmo sostenuto, ma ha mostrato segni di moderazione. In settembre sono stati aggiunti 263.000 posti di lavoro, portando il tasso di disoccupazione dal 3,7 al 3,5. Però, nel 2022, la crescita mensile dei posti di lavoro è stata finora in media di 420.000, rispetto ai 562.000 al mese nel 2021, secondo il Dipartimento del lavoro.
Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli