Earth Day, il Gruppo McArthurGlen inaugura l’oasi affiliata WWF di Castel Romano: è la prima della Capitale

- di: Barbara Leone
 
Nella settimana dell’Earth Day il Gruppo McArthurGlen, leader europeo nella proprietà, nello sviluppo e nella gestione di Designer Outlet, rafforza il proprio impegno nei confronti della sostenibilità inaugurando presso Castel Romano Designer Outlet la prima Oasi Affiliata WWF della Capitale, frutto di un progetto lungo tre anni realizzato in stretta collaborazione con l’associazione ambientalista. L’idea trova le sue origini nel 2002, quando McArthurGlen acquisiva la grande zona verde adiacente alla zona dei propri parcheggi, in stato di abbandono e oggetto di discarica abusiva. Dopo una prima fase di bonifica, il grande valore ambientale e le preziose caratteristiche di biodiversità del territorio hanno portato l’azienda a proporre a WWF Italia un progetto di Oasi Affiliata, ottenuto grazie a un percorso condiviso di profonda riqualificazione. Un importante investimento triennale, che ha visto la progressiva bonifica dell’area e un attento intervento di piantumazione di nuove specie arboree tipiche della macchia mediterranea, sviluppato in accordo con Roma Natura, Ente Regionale istituito per gestire, tutelare e valorizzare il sistema delle Aree Naturali Protette del Comune di Roma. Un dono alla città e a tutti i visitatori, che da oggi dispongono di una magnifica area dove è possibile unire al tempo dello shopping quello dell’immersione della natura, imparando a conoscerla e a rispettarla.

Earth Day, il Gruppo McArthurGlen inaugura l’oasi affiliata WWF di Castel Romano: è la prima della Capitale

Il nostro punto di partenza, in tutte le Regioni in cui operiamo, è la consapevolezza della nostra responsabilità sociale e ambientale. Come Gruppo, ci impegniamo ad avere un impatto positivo sull'ambiente e sulle comunità in cui siamo presenti -  afferma Donatella Doppio, Managing Director Italy di McArthurGlen - l'inaugurazione della prima Oasi Affiliata WWF della Capitale al Castel Romano Designer Outlet testimonia ancora una volta il nostro forte impegno e si inserisce nel solco dei progetti del nostro programma Evolve, che mira a integrare la sostenibilità in ogni aspetto della nostra attività. Siamo orgogliosi di aver contribuito a restituire alla comunità un'area precedentemente degradata, ora trasformata e riqualificata con spazi verdi rigenerati e accessibili in cui uomo e natura ritrovano finalmente armonia”. Le fa eco Marco Galaverni, direttore Oasi, Educazione e Attivazione del WWF Italia: “L’inaugurazione dell’Oasi Affiliata di Castel Romano, che si inserisce nel nostro percorso per raggiungere il 30% di territorio protetto – anche grazie al fondamentale apporto dei privati, è per noi una grande soddisfazione, perché oltre ad aver contribuito ad aumentare la biodiversità locale, in connessione con importanti Riserve limitrofe, è un’occasione unica per sensibilizzare migliaia di persone al rispetto della natura e far scoprire loro quanto essa sia cruciale per il nostro benessere”.

 Il progetto dell’Oasi, coordinato dallo studio di progettazione paesaggistica OSA e realizzato da Assiverde su commissione di McArthurGlen e WWF Italia, offre oggi 1.500 metri di sentieri nel bosco di macchia mediterranea e percorsi di trekking con 5.000 nuovi arbusti piantati – tra alberi autoctoni, come querce e lecci, ad arbusti come corbezzoli, biancospino e mellifere aromatiche – come salvia, rosmarino, calendula, menta, origano, lillà -, ideali per ospitare farfalle multicolori dalla primavera all'autunno insieme a tanti altri importanti impollinatori. Nell’area, anche grazie al grande binocolo panoramico posto sull’osservatorio, è possibile osservare a rispettosa distanza specie di fauna selvatica come volpi, istrici e rapaci come il gheppio e il nibbio bruno, oltre a molte specie di uccelli come il picchio rosso e la ghiandaia. Nelle aree umide attorno allo stagno permanente è possibile incontrare un’importante varietà di specie di anfibi – rane, rospi, testuggini -, oltre a rettili e flora selvatica, tra cui colorate (e strettamente protette) orchidee. Le arnie dell’Oasi – ciascuna delle quali ospita 50.000 api – sono destinate a produrre circa 100 kg di miele all’anno, che presto sarà disponibile per i visitatori. Per le famiglie, una grande e attrezzata playground naturale – con percorso dei sensi, gioco del grande tronco, tela del ragno e altalena - e tre piacevoli aree pic-nic per i momenti di relax: presso tutti i ristoranti del Centro sono disponibili speciali lunch box per pranzare comodamente nell’Oasi.

Mascotte dell’Oasi è il character originale Felipacchiotto creato da Felipe Cardeña,  giovane lupetto simbolo della tutela degli animali in via d’estinzione, da difendere contro la distruzione del loro habitat, il commercio illegale, il bracconaggio, l’inquinamento e i cambiamenti climatici che minacciano la biodiversità. Il Felipacchiotto è ritratto sui gadget ecosostenibili in vendita presso il Guest Services di Castel Romano, il cui ricavato sarà destinato alla conservazione delle Oasi WWF in Italia. L’Oasi è aperta tutti i giorni dalle 9 fino al tramonto con accesso libero. A partire dal weekend dell’Earth Day (20-21 aprile), è possibile prenotare, ogni sabato e domenica visite guidate, laboratori didattici a cura delle guide WWF. L’Oasi è disponibile anche per visite scolastiche previa prenotazione. Il progetto Oasi Affiliate WWF nasce da una grande sfida: incrementare la percentuale di territorio protetto nazionale, supportando i proprietari di aree private in una gestione del territorio rispettosa della biodiversità. Questo è un passo fondamentale per dare un contributo alla conservazione di specie e habitat, in linea con gli obiettivi della Strategia sulla Biodiversità per il 2030, e garantire i servizi essenziali che costituiscono la base anche per la vita umana sul Pianeta.

Anche quest’anno nel weekend che precede l’Earth Day (20-21 aprile) i cinque centri italiani del Gruppo McArthurGlen - Serravalle, Noventa di Piave, Barberino, Castel Romano e la Reggia Designer Outlet dedicheranno un fitto programma di laboratori didattici gratuiti a tema sostenibilità, per trasmettere ai bambini i valori di rispetto e amore per la Natura e per il Pianeta con attività divertenti e coinvolgenti. Programmi dettagliati sul sito web di ciascun Centro. La strategia Evolve del Gruppo McArthurGlen è allineata con 10 dei 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG) delle Nazioni Unite. Si propone di introdurre un cambiamento reale con un approccio basato su tre pilastri: ridurre l’impatto negativo sul pianeta, ottimizzare il contributo alle comunità di riferimento, integrare la sostenibilità in ogni aspetto del business. Importante obiettivo ambientale, raggiungere Emissioni Zero entro il 2040, riducendo il consumo energetico, ampliando la capacità di energia rinnovabile e preservando la biodiversità nelle aree dei Centri. La cultura del consumo consapevole porta all’utilizzo delle risorse in modo responsabile attraverso strategie di gestione delle acque e riduzione dei rifiuti, promuovendo raccolta differenziata, riciclo e riutilizzo dell'abbigliamento dismesso. Tutti i centri italiani ospitano dei pannelli solari per supportare il proprio fabbisogno energetico, e alcuni di questi impianti saranno soggetti a espansione nel corso del 2024. Dal 2019 sono stati ridotti i consumi energetici del 11% e le emissioni di CO2 di circa il 20%. Consapevole dello stress idrico in Italia, il gruppo ha adottato una Landscaping Policy per la gestione delle aree verdi dei centri, che prevede misure quali la scelta di specie autoctone e sempreverde con ridotte esigenze di irrigazione al fine di ridurre il consumo di acqua. Il progetto di realizzazione di un’Oasi naturale rispecchia appieno la strategia di sostenibilità di McArthurGlen. L’impegno verso le comunità locali, per la custodia e la valorizzazione degli spazi collettivi del Gruppo McArthurGlen è testimoniato anche da altri importanti progetti di riqualificazione urbana e artistica come piazza del Volontariato a Padova, parco Ravizza a Milano e il più recente accordo per la manutenzione dei giardini di Piazza Carlo di Borbone de La Reggia di Caserta.

Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2024
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli